Tik Tok

Marketing B2B e Tik Tok, nessuno ci credeva eppure è (un) successo!

Virale, creativo, coinvolgente. Tik Tok è al momento lo strumento di marketing di riferimento per molti brand.

E anche per le aziende B2B può essere una piattaforma interessante da testare. Ma trattandosi di un social con linguaggio, approccio e viralità tutti nuovi e da sperimentare, il mio primo consiglio è di inserirlo nelle strategie di marketing in modo ponderato e ben studiato. Anche perché Tik Tok ha la capacità di far arrivare un messaggio molto lontano in poco tempo.

Se fino a qualche anno fa, infatti, era solo un social arrivato dalla Cina, sconosciuto ai più e popolato da adolescenti, a cinque anni dal suo lancio conta più di un miliardo di iscritti, di ogni tipo, provenienza ed età.

Circa il 22% degli utenti supera i 30 anni, ed ho avuto modo di constatarlo. Ho raccolto feedback stimolanti tra clienti e amici ultra trentenni, che giudicano positivamente l’algoritmo di Tik Tok: più preciso, tiene conto delle ricerche degli utenti e riesce a sintonizzarli su contenuti più pertinenti e interessanti per loro.

TIK TOK E B2B: il nuovo che avanza

I puristi del business stentano ancora a crederci, eppure Tik Tok, con il giusto approccio, per molti brand che operano nel B2B può rappresentare la Terra Promessa.
Testandolo per alcuni clienti, infatti, ho riscontrato che ha dei margini molto ampi di crescita.
Ideale per chi vuole comunicare fuori dagli schemi, in modo diretto, veloce e con personalità.

Cosa può fare Tik Tok per dare valore alle aziende?

  • Awareness a gogo

Tutto ciò che Tik Tok tocca diventa di tendenza, per le aziende oro. 
E giù di condivisioni! Fateci caso, quello che viene pubblicato su questa piattaforma impiega pochissimo tempo a fare il giro del web e insinuarsi ovunque.

Per un’azienda che vuole aumentare la consapevolezza del proprio brand, non c’è opportunità migliore di questa.

  • Empatia portami via

Indispensabile per fidelizzare e convertire.

Vige sempre la regola di analizzare caso per caso, ma ormai per la maggior parte dei brand B2B mostrarsi distanti e glaciali non porta da nessuna parte. Sono sempre le persone a prendere decisioni, anche in azienda, ed è quasi d’obbligo che questa consapevolezza guidi le strategie di marketing, non a caso people oriented.

Tik Tok è un social fresco e vivace; fa calare il sipario sulle posizioni imbalsamate e apre a spontaneità e leggerezza, che “non è superficialità” come qualcuno ha detto bene.

Attraverso questo social, gli utenti si sentono coinvolti, vicini alle realtà aziendali e alle loro proposte.

  • Contenuti only the brave

E qui entriamo nel vivo. Tik Tok è un posto in cui girano un’infinità di contenuti, estremamente variegati. Un mondo colorato e vivace, da popolare con cura, per diversificarsi: suoni, immagini e colori di tendenza, aiutano di certo.

Tik Tok è un laboratorio per chi vuole sperimentare, ricco di input creativi che possono rendere viva e dinamica la comunicazione aziendale

TIK TOK E B2B: fai parlare la tua azienda

Per raggiungere i tuoi obiettivi e farti conoscere su Tik Tok puoi creare davvero i contenuti più disparati.

  • Mostrati per come sei

L’ho già detto, ma lo ripeto: Tik Tok non è assolutamente un social imbalsamato e austero.
Qui, puoi mostrare anche gli aspetti più buffi e leggeri dell’azienda. L’obiettivo è incuriosire e tenere incollati gli utenti al tuo contenuto. 

Ricorda che sei su una piattaforma scanzonata: devi trovare il tuo modo, ma creare content adatti al contesto.

  • Fai vedere che sai fare

Puoi fare conoscere i tuoi prodotti e servizi a 360°. Attraverso video creativi puoi far conoscere le diverse funzionalità, realizzando magari anche video dimostrativi.

Le persone non vogliono contenuti statici, né difficili da interpretare. Cosa può essere più fruibile di un video per promuovere il tuo business?

  • Tip e news

Immancabili! Le persone sono “affamate” di conoscenza. Non è un caso che più dell’80% degli utenti utilizzi Tik Tok per scoprire e apprendere cose nuove.

Bene, dai loro ciò che chiedono: consigli e novità legate al core business aziendale.

  • Backstage

Un po’ impiccioni lo siamo tutti, diciamoci la verità. Anche chi lavora in azienda vuole sapere con chi o cosa ha a che fare prima di iniziare una collaborazione, acquistare un prodotto, richiedere un servizio. E vuole conoscerlo nella quotidianità, lontano dai “momenti vetrina”.

Fai vedere cosa c’è dietro l’azienda, quando i dipendenti sono all’opera, le macchine in azione, il team è in brainstorming.

  • Sfrutta Spark Ads

È la funzione di Tik Tok che ti permette di promuovere i contenuti più originali e coinvolgenti. In questo modo puoi ottenere un maggiore coinvolgimento, attrarre più utenti interessati e magari raggiungere anche influencer che faranno arrivare la tua azienda ovunque!

TIK TOK E B2B: le sorprese non finiscono mai

Ancora un asso nella manica! 
Di recente Tik Tok ha lanciato la nuova offerta dedicata alle aziende: Sounds for Business. A disposizione degli account B2B musica, clip di voice over e vari effetti audio.

L’elemento sonoro nei video è fondamentale per renderli efficaci e accattivanti, e Tik Tok lo sa bene: “il 68% degli utenti ricorda con più facilità un brand e/o un prodotto se vengono utilizzati dei suoni, specie se in tendenza, come quelli lanciati da Tik Tok“.

E quindi, detto fatto! Una libreria musicale a completa disposizione dei brand.

Non pensavo fino a che non ho iniziato a studiarlo, ma sono già tante le aziende Business to Business che raccontano di aver ottenuto importanti risultati con Tik Tok, creando video e contest particolari e curati. Ma si tratta di un social per niente convenzionale, che fa strada a un modo di comunicare e comunicarsi completamente nuovo.

Il mio consiglio per le aziende B2B è di testarlo sotto la guida di professionisti che possano aiutarle a costruire contenuti adatti e che le rispecchino.

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Altre curiosità

Gli hashtag su LinkedIn servono davvero?

Nel panorama digitale odierno, le aziende si trovano di fronte a una sfida costante: attirare, coinvolgere e trattenere i clienti, distogliendo la loro attenzione dalla miriade di informazioni e stimoli visivi presenti sul web.

Open the chat
Do you have a question for me?
Hello 👋
Can I help you?