Per fare una buona lead generation, cambia l’approccio alla strategia online

Con la diffusione di internet degli ultimi anni, la disponibilità d’informazioni è incredibilmente aumentata rispetto al passato e ciò ha cambiato radicalmente le abitudini d’acquisto delle persone (costumer journey), soprattutto per prodotti high level.

Sono cresciuti gli stimoli a cui noi consumatori siamo esposti e di contro ognuno di noi ha sviluppato un filtro inconscio che ci sta portando sempre di più a selezionare le informazioni piu’ importanti e a scartare le altre, sviluppando una sorta di attenzione selettiva. Nessun problema perché le Aziende possono facilmente superare questo ostacolo attraverso la pianificazione di un mix di strategie di inbound marketing e outbound marketing che inevitabilmente le indurranno ad un approccio strategico costante e multicanale, ormai imprescindibile.

Infatti, la moltitudine d’informazioni che ogni giorno abbiamo a portata di mano grazie ad internet, induce il consumatore, prima di ogni acquisto o scelta, a consultare più fonti in modo da compiere scelte più consapevoli.

Basti pensare alle recensioni, ai social group, ai forum e alle community, nonché alleriviste di settore che ognuno di noi scandaglia ogni volta che è in procinto di una scelta. Sono i potenziali clienti che si muovono verso le aziende/prodotti e non il contrario.

Questo significa che dobbiamo farci trovare facilmente e la presenza di un’azienda “one shot” su un unico canale non è più sufficiente, perché il consumatore non trovandola potrebbe rivolgere l’attenzione sul prodotto o servizio del competitor. Oggi le prime domande che ogni azienda o Marketing Manager dovrebbe porsi prima di intraprendere qualsiasi attività di marketing online sono: Chi sono i miei potenziali clienti (buyer personas)? Dove sono online? Da quali fonti sono più influenzati?

0

Post a comment